Crea sito
Scampoli di vita

padre

I miei auguri di Natale per te

I miei auguri di Natale per te

Mia amata creatura, anche quest’anno ti scrivo e ti mando i miei più amati auguri di Natale per te, più attraverso gli eventi della tua vita quotidiana che non tramite questa lettera. Preferisco incontrarti lì nel tessuto delle tue cose di ogni giorno, dove la vita che ho disposto pensando a te si dispiega ora dopo ora, finché durerà il tempo. Conosco i tuoi pensieri e so come questo tempo ti trova. Ma mi piace di più se me lo racconti, se ti apri con me; ricordo quando, agli inizi della creazione…

Troppo pieno

Troppo pieno

Ti senti come quel secchio che di più non riesce a tenere dentro, come bimbo troppo piccolo per bere tutta quell’acqua. Ma ti è preziosa, non vuoi buttarla via. Così, l’hai affidata a mani preziose anch’esse, che ne avranno cura, perché è acqua buona, e altri germogli potrà far crescere. In te o altrove, chissà. Mio Padre ha le mani grandi grandi, ci sta tutta, sicuro.

Lettera a mio Padre

Lettera a mio Padre

Mio caro Padre, ho letto la tua ultima lettera, e mi ha toccato nel profondo. La prima volta non sono riuscito a leggerla tutta, ho dovuto metterla da parte, e riprenderla più tardi, perché… sì insomma, sono un maschietto e certe cose non le dico. Ma forse a te dovrei; credo sia giunto il tempo che apra il mio cuore a te, e ti dica veramente quel che sento. Fino a prima della tua lettera, pensavo in fondo di condurre una vita normale, tutto sommato onorabile