Crea sito
Scampoli di vita

Vattene

Così dissi a quei pensieri, messi proprio lì tra me e il sole, che come condòmini in riunione saltano a pie’ pari l’ordine del giorno per vociare alti i loro problemi.

Ma resisto al loro richiamo di sirene, e camminando su di loro come foglie secche mi svuoto piano, mentre attoniti mi vedono passare e non dar loro retta, perché tanto a nulla posso per quelle cose da loro pensate ad alta voce.

Lento ripulisco il mio silenzio originario, per trovarlo ad attendermi col caminetto acceso la prossima volta.

Magari già domani.

© Edmondo F.

Vattene

Un commento se vuoi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: