Crea sito
Scampoli di vita

Invito a un matrimonio

Le aveva fatto piacere essere stata invitata al loro matrimonio. Voleva loro molto bene, e sapeva che la nascente famiglia aveva fatto diversi sacrifici per riuscire ad arrivare semplicemente al nastro di partenza. Oltretutto gli ospiti erano veramente tanti, e vedere che nonostante tutto gli sposi non avevano mancato in generosità con loro le aveva aperto il cuore, perché aveva capito le loro vere intenzioni.

Essere invitati a un evento come questo era impegnativo, occorreva liberarsi dagli impegni personali per più di un giorno; oltretutto il viaggio non era semplice, e gli invitati venivano da ogni parte. Ma vitto, alloggio e ristoro non erano mancati. Perlomeno finora.

Lei l’aveva già notato, mentre aiutava – nel poco che le permettevano – a portare avanti tutte le preparazioni necessarie. Il clima era buono, il tono delle conversazioni sereno e allegro; non era così sempre, lei lo sapeva. Anche per questo voleva molto bene a quei due giovani che stavano iniziando la loro vita insieme; si erano scelti davvero degli amici buoni di cuore, sinceramente contenti dell’evento cui partecipavano.

Quando si accorse che stava cominciando a mancare il vino, Maria non ebbe un istante di esitazione a fare l’unica cosa che sapeva giusta, e per fare questo parlò solo due volte. Chiamò suo figlio Gesù, lo prese in disparte, e gli disse: “Non hanno più vino”. Suo Figlio con la sua risposta le fece capire esattamente quello che voleva dire, ma le bastò guardarlo con amore per comprendere che il suo non era un “no”, ma solo un chiarimento sul senso di ciò che stava per fare, per amore.

Fu sufficiente aggiungere, rivolta ai servi: “Fate quello che vi dirà”. Non fu necessario aggiungere altro. Quei servi fedeli e devoti al loro padrone, si ricordarono per lungo tempo di quel giorno, e di quelle giare riempite d’acqua che versarono ottimo vino.

Proprio uno di loro, un giorno, qualche tempo dopo, toccando l’orlo del mantello di quel Gesù che tanto bene volle agli sposi da far loro il regalo più grande nel nascondimento, fu addirittura guarito da un suo male. Nel cuore più che nel corpo. Dopo il fatto delle giare aveva capito tutto.

© Edmondo F.

Invito a un matrimonio

Un commento se vuoi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: